GIOCO DI TORTORICI A 4 GIOCATORI

AVVERTENZA: Se non l'avete già fatto dovete ovviamente prima leggere la sezione CONOSCERE - IL MAZZO, e quella IMPARARE - REGOLE GENERALI.


Di questo gioco ho avuto una personale dettagliata descrizione da parte del Sig.Silvio Franchina, appassionato cultore e giocatore del Circolo dei Civili di Tortorici. Nell’estate del 2014 sono stato cortesemente accolto in due successive giornate al circolo, avendo modo il secondo giorno di presenziare ad una partita tra quattro esperti giocatori, tra i quali lo stesso Franchina. Il Sig. Franchina è peraltro il nipote di quell’Avv.Franchina Gaetano alla cui memoria si devono alcune delle esposizioni delle regole che Dummett riporta ne “I Tarocchi Siciliani” (La Zisa, 1995).

Dalla osservazione di una partita si ricava l’impressione che la struttura delle dichiarazioni iniziali qui rivesta un ruolo fondamentale già nella possibilità stessa che la smazzata si giochi e con quali vantaggi per la coppia effettivamente in posizione di forza sulla base delle carte possedute dalla coppia.

Per quanto riguarda il gioco infatti, sebbene fosse già citato e descritto da Dummett sia ne “I Tarocchi Siciliani” che in "A History of Games Played with the Tarot Pack: The Game of Triumphs", e nel secondo caso con qualche lieve esplicitazione in più, risultava abbastanza oscuro il fondamento, la struttura di dettaglio e la “sintassi” del sistema dichiarativo iniziale tra compagni che in qualche modo grazie alle spiegazioni del Sig.Franchina risultano adesso più chiare, sebbene resti la consapevolezza che il livello di conoscenza delle strategie del gioco richiesto per imparare realmente a “dosare” le comunicazioni delle carte possedute nella maniera più vantaggiosa per i compagni e meno rivelatrice per gli avversari al progredire dei giri di distribuzione, risulta essere veramente sofisticato ed il vero “cuore” di questa variante del gioco.

 

Decidiamo pertanto di riportare in maniera completa le regole del gioco come praticato al Circolo dei Civili oggi e da noi osservato e mantenere la descrizione sintetica datane da Dummett a seguire.

 

Gioco a 4, a coppie affrontate (Tortorici, 2014)

 

Numero giocatori: 4 GIOCATORI, a coppie fisse affrontate (2 contro 2). Mazzo da 63 carte.

 

a.      Disposizione al tavolo

I giocatori si dispongono al tavolo a coppie affrontate precostituite. La disposizione al tavolo si può comunque affidare in maniera casuale alla pesca di alcune carte.

Nel caso si vogliano anche creare le coppie in modo casuale si può ricorrere alla pesca di 4 Trionfi, disponendo i giocatori al tavolo in ordine antiorario decrescente e associando così naturalmente i giocatori che si troveranno di fronte.

 

b.      1° Distribuzione parziale (5 carte)

In senso antiorario il mazziere estratto distribuisce 1 giro di 5 carte per volta per giocatore, mostrandone una a sua scelta per ognuno degli altri tre giocatori (lui escluso) e si ferma. Il mazziere può a questo punto anche guardare segretamente l’ultima carta del mazzo (che sarà una delle tre del monte).

 

c.     Annunci e dichiarazioni intermedie per la scelta di giocare

Questa fase di licitazione vede dei ruoli diversificati tra i primi due giocatori a parlare, e i loro rispettivi compagni, col mazziere a chiudere le dichiarazioni:

-          i primi due giocatori a parlare, il giocatore alla destra del mazziere (suo avversario) ed il successivo (compagno del mazziere), potranno decidere se annunciare il possesso di alcune carte importanti o il numero di Trionfi posseduti, o dichiarare solo la propria volontà che la distribuzione prosegua, con lo scopo di fornire al compagno le informazioni necessarie per decidere se far proseguire la distribuzione o proporre l’annullamento della stessa.

-          I compagni dei due giocatori “annuncianti” possono infatti solo dichiarare la loro volontà di proseguire o di annullare la distribuzione.

Vediamo quindi cosa possono annunciare i primi due giocatori.

>  In particolare quindi il primo giocatore può annunciare:

1.  il possesso di una o più “decine” (Fujutu, Picciotti o Giove) citandole espressamente;

2.      il possesso di una o più Arie, citando esclusivamente il numero complessivo e non le singole carte; spesso ci si riferisce alle Arie col termine generico "cinquina".

3.      il possesso di uno o più Re, citando solo il numero e non il seme;

4.  il numero di Trionfi posseduti, con la possibilità di dichiararne anche non esattamente il numero posseduto, ma ad esempio 1 o 2 in più del reale;

5.  dire semplicemente Tengo, manifestando al compagno la volontà che la distribuzione comunque possa proseguire, anche se non ha o ritiene di non dichiarare per ora carte importanti.

ESEMPI:     La “sintassi” degli annunci comprime in un'unica affermazione tutti i contenuti che si possono comunicare nella forma:

“Fujutu terzo e un Re”           = possesso del Fujuto, tre Trionfi (comprendendo però nel conteggio anche lo stesso Fujutu, che solo in questi annunci, viene considerato come Trionfo)

“Un' Aria seconda e un Re”     = possesso di un'Aria, due Trionfi complessivi (compresa l' Aria) e un Re.

"Picciotti e due Re terzi"        = possesso del trionfo n.1, tre trionfi complessivi e due Re

>  Il secondo a parlare però, il compagno del mazziere, può fare gli annunci previsti dalle regole solo se il 1° giocatore ha usufruito del diritto di fare annunci di tipo 1-4 altrimenti deve tacere; inoltre, per quanto riguarda la dichiarazione dei Re, ha l’obbligo di annunciarne al massimo due;

>  il terzo e il quarto giocatore (mazziere), ma solo nel caso che il primo, ed eventualmente il secondo abbiano parlato, possono solo dire:

·    mischio: manifestando la volontà che la smazzata sia annullata e ripetuta

·  tengo: imponendo che la distribuzione prosegua con un altro giro di carte.

Se entrambi dicono mischio la smazzata si annulla e lo stesso mazziere rimischia e riprende la distribuzione.

 

d.     Seconda distribuzione e giro di annunci/dichiarazioni

Se almeno un giocatore ha detto Tengo il mazziere procede ad un secondo giro di 5 carte, questa volta senza mostrare nessuna carta degli altri giocatori. Si procede quindi in maniera identica al primo giro, ad un nuovo giro di accuse/dichiarazioni.

 

e.     Ultima distribuzione e giro di annunci/dichiarazioni

Ancora una volta se almeno un giocatore ha detto Tengo il mazziere procede a distribuire l’ultimo giro di 5 carte, nuovamente scoprendone una per gli altri tre giocatori. Anche stavolta gli annunci procedono in maniera identica agli altri giri con l’unica differenza che l’eventuale annuncio del numero di Trionfi deve essere corrispondente al numero esatto posseduto.

 

f.     Monte e scarto

Se si è arrivati quindi ad iniziare la smazzata, perché almeno un giocatore ha detto Tengo in ognuno dei tre giri, il monte restante dalla distribuzione viene preso, senza mostrarlo, dal mazziere, che procede quindi allo scarto con le regole usuali. Apre la smazzata il giocatore alla destra del mazziere.

 

g.     Comunicazioni tra compagni consentite durante il gioco

Durante la smazzata, sempre prima di giocare una carta, un giocatore può dichiarare:

-      Ho Giove o ho la Balla   comunica il possesso del Trionfo n.20 o del n.19

-          Batto:                                ho 20 e 19 oppure ho 20 e 18

(nel caso siano usciti 20 e 18, la dichiarazione Batto si può utilizzare per dichiarare il possesso di 19 e 17)

-          Batto senza Giove:           ho 19 e 18

-          Batto forte:                       ho 20, 19, 17   oppure ho 20, 18, 17 o più in generale le tre più

                                                           forti carte in gioco tolte quelle del compagno

-          Sfondo:                             ho 20, 19, 18

-          Sfondissimo:                     ho 20, 19, 18, 17

-          Sfondo i tavoli:                 ho 20, 19, 18, 17, 16

-         A due:                               giocando una carta di un seme del quale il giocatore sa che altri                                                due sono fagli;

-      A tutti:                              giocando una carta di un seme del quale il giocatore sa che              tutti gli  altri sono fagli.

 

Altre denominazioni:

-          Maggiori bianchi:             ho 14 e 15

-          Minore bianco:                 ho il 13

-          Sottofaglio:                      seme di cui si ha solo una carta

-          Re povero:                        Re con altre 3 carte del seme

-          Re poverissimo:                Re con altre 4/6 carte del seme


Quando si hanno le ultime tre carte in mano uno dei due compagni può chiedere “quanti sono i Trionfi” e l’atro può rispondere col numero complessivo di Trionfi usciti sino a quel momento.

 

h.     Punteggi di smazzata e obiettivo di partita

L’obiettivo della partita è il raggiungimento di 51 punti.

Nell’ambito della singola smazzata i giocatori segnano solo gli eventuali punteggi positivi secondo  le seguenti differenze:

-          la squadra del mazziere:                          segna la differenza (se c’è) =

[SOMMA PUNTI – 55] oppure segna zero

-          la squadra avversaria del mazziere:         segna la differenza (se c’è) =

[SOMMA PUNTI – 54] oppure segna zero

Non appena una squadra raggiunge i 51 punti vince la partita.

Numero giocatori: 4 GIOCATORI, con coppie prestabilite e disposte a croce; mazzo da 63 carte (contenuti limitati alla descrizione di Dummett)

 

a.      Distribuzione (15 carte)

In senso antiorario il mazziere estratto distribuisce 3 giri di 5 carte e pone il monte restante di tre carte al centro. Nei primi due giri il mazziere può, se vuole, esporre una carta data ad ogni giocatore.

 

b.     Dichiarazioni intermedie (ogni 5 carte)

Il giocatore alla destra del mazziere se vuole può dire al compagno carte importanti (Arie o al massimo due Re).

Il compagno del mazziere, ma solo se il primo ha parlato, può anche lui fare lo stesso.

Il terzo giocatore e poi il mazziere, se il primo ha parlato, possono dire:

mischio:        propone cioè di abbandonare la smazzata;

tengo:            dice di voler continuare la smazzata, e di dare le altre carte.

          

c.      Presa del monte e scarto

Il monte va al mazziere, non lo mostra e fa lo scarto.

 

d.     Inizio smazzata

Inizia il giocatore alla destra del mazziere.

 

e.      Conteggio finale dei punti della smazzata

Si conteggiano le somme dei punti complessivi (come spiegato nella sezione Valore di punteggio delle carte) ricordandosi di assegnare le carte del monte a chi spettano ed i 5 punti a chi fa l’ultima presa, e si assegnano quindi:

- la coppia col mazziere segna:          [SOMMA PUNTI – 55] o zero

- la coppia degli avversari segna:      [SOMMA PUNTI – 54] o zero

Quindi la coppia che non ha ottenuto almeno un punto in più del minimo per lei richiesto segna zero.

 

f.        Conclusione della partita

Si prosegue con le smazzate, e la partita finisce quando una coppia raggiunge 50 o 51 punti in funzione di un accordo iniziale.

ULTIME DAL BLOG!!

gio

15

giu

2017

IN ARRIVO IL 4° TORNEO "PRIMO PASSO"

Manca poco alla quarta edizione dell'unico torneo al mondo di Tarocchi "in costume" (nel senso di bikini, bermuda, ecc...). Il gioco di carte più antico di Sicilia si sposa con la splendida location marina affacciata sulla baia del Faro Santa Croce. Aperto ai Soci dell'Associazione Culturale Gioco Tarocchi Siciliani - Michael Dummett, o amici presentati dai soci.

 

Quota iscrizione € 5,00 e splendida occasione per chi non l'avesse ancora fatto per regolarizzare la quota associativa 2017!

 

Dopo l'exploit di Tomaselli nel 2014, l'eccitante exequo del 2015 tra Bonaccorsi ed Alicata e la schiacciante vittora di Magnano nel 2016 a chi andrà alla vittoria?

 

E quale migliore occasione dopo 5 anni di attività "agonistica", per fare il punto degli Albi D'Oro ed incitare così ALLA PUGNA!

 

Delle grandi "famiglie" taroccanti catanesi mancano ancora all'appello e sono attese quindi ad una prova di forza Alba/Morreale, Luca e Signorelli. Ma chissà che non ci sia da aspettarsi "grandi ritorni" o ulteriori confereme?

 

Ma il Torneo Primo Passo si sa è un torneo "extreme". Solo chi saprà gestire la stanchezza della nuotata, l'incipienza dell'eritema e l'appesantimento della magnata non perdendo lucidità potrà riuscire a spuntarla. Ma l'importante, innanzitutto, è esserci e mettersi alla prova!!

TORNEO NAZIONALE

ANNO PODIO
 2012 1° BONACCORSI SALVO
2°  GENNARO MARCELLO
3° FISICHELLA MILENA
ANNO PODIO
 2013 1° BONACCORSI SALVO
2°  BONANNO ANTONELLA
3° GENNARO MARCELLO
ANNO PODIO
 2015 1° SCHERMI GIUSEPPE
2°  FARINA SIMONA
3° GENNARO MARCELLO

TORNEO PRIMO PASSO

ANNO PODIO
 2014 1° TOMASELLI CARMELO
2°  FISICHELLA MILENA
3° PAGANO GIUSEPPE
ANNO PODIO
 2015 1°(EXEQUO) ALICATA IVAN / BONACCORSI SALVATORE
2°  COLLURA RICCARDO
3° GENNARO MARCELLO
ANNO PODIO
 2016   1° MAGNANO FRANCESCA
2°  ALICATA IVAN

3° GENNARO FRANCESCO/

FISICHELLA MILENA

TORNEO DEL BORGHETTO

ANNO PODIO

 2016

  GEN

1° TOMASELLI CARMELO
2°  CARUSO LOREDANA
3° CAMMAL ALAIN
ANNO PODIO

 2016

  APR

1° MAGNANO FRANCESCA
2°  FARINA SIMONA
3° LO CICERO TURI
ANNO PODIO

 2017

  MAR

1° FISICHELLA AGATA/BONACCORSI SALVO
2°  CAMMAL ALAIN
3° LO CICERO TURI

E chiudiamo con due "PROMO" grafici di puro divertissement.

0 Commenti

ARCHIVIO EVENTI

Piccola "galleria" degli eventi organizzati a partire dalla fondazione del marzo 2014.

 

11-18-25-31 Maggio 2014

CORSO DI TAROCCHI SICILIANI - Mineo - Centro Culturale Permanente Paulu Maura

 

27 Luglio 2014

UN MARE DI TRUNFI..DAL SOLE ALLE STELLE - Giornata divulgativa, minicorsi e Torneo - Augusta - Az. Agrituristica Primo Passo

 

11-12-18-19 Ottobre 2014

TRIONFO BAROCCO-IL GIOCO DEI TAROCCHI SICILIANI -
Militello Val di Catania, Biblioteca e Archivio Storico Palazzo Laganà-Campisi - Mostra, laboratorio bambini, presentazione libro, reading poesie

 

15 Novembre 2014

PRESENTAZIONE DEL LIBRO: I TAROCCHI SICILIANI DI MINEO, di Salvatore Bonaccorsi
- Ragusa, Caffè letterario "Le Fate", a cura di carlo Blangiforti

 

5 Dicembre 2014

Condivisione demo VIDEO "LA BALLATA DI LU FUJUTU", inno sperimentale dell'Associazione

 

11 Gennaio 2015

Presenza come relatore ed esposizione tavole mostra e carte da gioco alla PRESENTAZIONE DEL LIBRO "I TAROCCHI SICILIANI" , di Simone Cardullo - Barcellona P.G. Auditorium S.Vito

 

28 Giugno 2015

3° TORNEO NAZIONALE TAROCCHI SICILIANI - OPEN 2015 - Plaza Hotel - Catania

 

30 Agosto 2015

II TORNEO "PRIMO PASSO"

Augusta - Az. Agrituristica Primo Passo

 

18-20 Settembre 2015

TOCATI' - FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI GIOCHI IN STRADA - Verona

 

29 Gennaio 2016

I TORNEO "DEL BORGHETTO"

Borhetto Europa, Catania

 

29 Aprile 2016

II TORNEO "DEL BORGHETTO"

Borhetto Europa, Catania

 

11 Agosto 2016

NTE I VANEDDI I TURTURICI..E' ARTE

 

28 Agosto 2016

III TORNEO "PRIMO PASSO"

Augusta - Az. Agrituristica Primo Passo

 

31 Marzo 2017

III TORNEO "DEL BORGHETTO"

Borhetto Europa, Catania